Il nostro caffe’

Il caffè è una bevanda ottenuta dalla macinazione dei semi di alcune specie di piccoli alberi tropicali appartenenti al genere Coffea, che comprende oltre 600 generi e 13500 specie.

Commercialmemte le diverse specie di origine sono presentate come diverse varietà di caffè, dove le più diffuse sono: “l’Arabica” ed la “Robusta”.

Le specie differiscono per gusto, contenuto di caffeina ed adattabilità a climi e terreni diversi.

linea

La pianta del caffè non cresce dappertutto, è fondamentale il clima e l’attitudine, a tal proposito in Europa non si coltiva nessuna qualità di caffè. I maggiori paesi che producono il caffè sono quelli dell’America Latina, quelli Africani e quelli Asiatici.

La specie che è stata usata per prima, risale ad una pianta originaria dell’Etiopia, da cui risalgono le prime traccie storiche del consumo della bevanda, ci riferiamo al lontano 1450.

I semi del caffè Arabico hanno un contenuto di caffeina molto inferiore rispetto alle altre specie, la sua coltivazione predilige una quota tra i 1000 e i 2000 metri.

Il caffè Robusto è una specie originaria dell’Africa tropicale e cresce anche a quote inferiori ai 700 metri.

Il caffè in origine si identificava con una bevanda prodotta dal succo estratto da alcuni semi che veniva consumata come liquido rosso scuro, il quale bevuto, provocava effetti eccitanti e stimolanti.

A coloro i quali l’uso del caffè provoca troppo eccitamento, può causare episodi di agitazione oppure insonnia, quindi viene consigliato di consumarlo con moderazione. L’uso costante potrebbe neutralizzare gli effetti negativi del caffè in quanto l’organismo risulterebbe asuefatto.

Nel XV secolo la conoscenza della bevanda a base di caffè si estende dall’Africa, fino all’Egitto per arrivare in Turchia, dove il consumo avveniva nei luoghi di incontro dell’epoca quindi nei salotti bene della città.

In Europa l’avvento del caffè si ha verso la fine del secolo XVII, infatti verso il 1650 cominciò ad esssere importato e consumato in Inghilterra dove nacquero i primi caffè (Coffeehouse). Nel 1663 in Inghilterra vi erano già più di 80 caffetterie che si moltiplicarono in brevissimo tempo.

I caffè divennero presto luoghi di ritrovo per letterati, politici e filosofi dove poter liberamente diffondere le proprie idee.

Nel 700 ogni città di Europa possedeva almeno un caffè.

Oggi i maggiori paesi produttori mondiali di caffè sono: il Brasile, il Vietnam e l’Indonesia.

L’Italia, oggi, è il primo consumatore di Caffè espresso nel mondo.

Per qualsiasi informazione contattaci